Due anni non sembrano tanti, a parlarne così, su due piedi.

Eppure in due anni si possono vivere tantissime cose.

Essere educatore è un lavoro particolare, stupendo: è mettersi in gioco ogni giorno, come persona  e professionista.

E’ conoscere l’altro, capirlo, sostenerlo, lasciarlo andare.

A Villa Rizzi ho imparato tanto in questi due anni: imparato dai colleghi e dai ragazzi e dalle ragazze che frequentano il Laboratorio per l’acquisizione dei prerequisiti lavorativi.

Sono grato a ogni membro della Comunità Murialdo Trentino Alto Adige IS, a ogni persona incontrata tra Villa Rizzi e il Centro Anch’io di Rovereto per la professionalità, l’esperienza e l’umanità che ho riscontrato ogni singolo giorno al lavoro.

Auguro a tutti un buon cammino, mentre proseguirò il mio trasferendomi fuori città.

Grazie di tutto,

Federico