Finalmente, a distanza di quasi tre anni, il nostro Centro Socio Educativo territoriale l’Arca è stato inaugurato e consacrato dalla guida spirituale della famiglia Murialdo, Don Marco e dal sacerdote di Storo don Andrea Fava.

In questa occasione ci siamo resi conto che non possiamo definire il Centro solamente come “nostro”, in quanto risulta essere piuttosto il Centro del territorio e delle persone che lo abitano. E’ stata infatti una occasione per ritrovarsi, per sentirsi nuovamente vicini nonostante le restrizioni che il Covid ci impone. Abbiamo visto tanti occhi: occhi commossi, felici, fieri.

C’erano il sindaco di Storo, l’Assessore con delega per le Politiche Sociali, i volontari che frequentano il Centro, la famiglia di Paolo Fiorile – a cui la struttura è dedicata – gli educatori del Centro, vecchi e nuovi.

Si respirava tanta emozione quella mattina, un sentimento che abbiamo scoperto essere presente anche nei ragazzi del Centro. Abbiamo chiesto loro di scrivere dei pensieri per l’occasione, oppure di cercare una frase di San Leonardo Murialdo che li colpisse particolarmente.

Il risultato è stato inaspettatamente sorprendente!

Abbiamo addobbato il Centro con cartelloni che riportano i pensieri dei ragazzi. A lavoro concluso, abbiamo compreso che nonostante le difficoltà, i momenti di tensione e di malinteso, i ragazzi riescono davvero a trovare un luogo accogliente qui al Centro. E forse è proprio perché si sentono così a casa che si abbandonano, a volte, a momenti di sconforto o di rabbia. Hanno la consapevolezza di trovarsi in un luogo protetto, dove poter ricevere comprensione e aiuto ma dove trovano, soprattutto, tante risate e spensieratezza, sia tra loro sia con noi educatori.

L’equipe del centro L’Arca