Quanto è importante nella società in cui viviamo prenderci del tempo per comunicare con i nostri figli e accompagnarli ad un uso consapevole delle tecnologie?

Molti sono gli aspetti toccati dal formatore Andrea Angeli nel webinar proposto ai genitori dei bambini 6-11 anni dell’istituto comprensivo Valle dei Laghi – Dro.

Se l’utilizzo delle tecnologie comporta dei rischi per i nostri figli allora è necessario vietarle?

Sicuramente molte cose possono attendere o si possono limitare, ma pensare di negare qualsiasi cosa diventa impossibile. Viviamo in un mondo immerso di tecnologie e non possiamo negarne l’utilità. Noi stessi come adulti fatichiamo a non utilizzarle tanto da avere la necessità di controllare il telefono più volte al giorno.

Con i figli quindi è bene non negare tutto, ma stabilire dei limiti e dei confini precisi, assumendoci anche la responsabilità genitoriale delle nostre scelte. Spesso fatichiamo a dire dei no per paura delle reazioni dei bambini, per paura che nostro figlio è l’unico a non avere il videogioco o il telefono.

È importante quindi conosce le tecnologie che usano i nostri figli. Essere vigili e monitorarli, accompagnarli a capire cosa c’è dietro quel videogioco, quel social network, quello youtuber. Spesso infatti ci viene mostrato un mondo fittizio, dove tutto è facile e bello, dove per avere successo basta avere dei follower e tanti like. Purtroppo invece non tutto è come appare e questo va spiegato ai bambini. Va spiegato che dietro allo youtuber c’è uno staff. Va spiegato che stare troppo davanti ad un videogioco non fa bene.

Bisogna prendersi il tempo per stare accanto ai bambini e spiegare cosa c’è dietro quello che ci fanno vedere e credere. Solo così saranno in grado di orientarsi meglio nel mondo e svilupperanno una capacità di pensiero critico.

L’equipe del Centro per le famiglie