Perché leggere ai bambini fin da piccolissimi? Quali libri scegliere?

Si è cercato di rispondere a queste domande nel webinar dedicato agli albi illustrati 0-3 anni, che abbiamo proposto.

Tutti comprendono l’importanza della lettura nel percorso di crescita di un bambino e di un ragazzo. Ma perché proporre libri ai piccolissimi, che non sanno ancora leggere o sfogliare le pagine?

I motivi sono veramente tantissimi: lo sviluppo del linguaggio, la capacità di ascolto e concentrazione, lo sviluppo della fantasia, il rafforzamento del legame genitore figlio, la conoscenza di sé e delle proprie emozioni. Insomma i libri sono un mezzo importantissimo per lo sviluppo e il consolidamento di alcune competenze utili, se non indispensabili, per il percorso di crescita di un figlio.

È importante quindi che i genitori dedichino un momento di attenzione ai momenti di lettura con i propri bambini e alla scelta dei libri da proporre.

Cosa scegliere per i piccolissimi? Le proposte spaziano tra albi illustri, quiet book e silent book.

Per quanto riguarda gli albi illustrati, cerchiamo di scegliere libri con immagini chiare, belle, ben definite e non troppo confuse. Negli albi infatti le immagini sono protagoniste e raccontano la storia insieme alle parole. Non sono semplici storie illustrate, le immagini raccontano tanto quanto il testo.

Il testo, inoltre, dovrebbe essere semplice e chiaro ma allo stesso tempo poetico, narrativo e non sempre scontato.

Sono tantissimi i consigli di letture che possiamo darvi.

Eccone alcuni:

ALBI ILLUSTRATI 0-1 ANNO
  • Balck and White, di Tana Hoban;
  • Facciamo le facce, di Gribaudo;
  • La scatola dei papà, di Alain de Saux.
ALBI ILLUSTRATI 1-2 ANNI
  • Le mani di papà, di Emile Jaboul;
  • Lindo porcello, di Eric Battut;
  • Bonanotte coniglietto, di Jörg Mühle.
ALBI ILLUSTRATI 2-3 ANNI
  • Io vado, di Matthieu Maudet;
  • Orso buco, di Nicola Grossi;
  • Shh! Abbiamo un piano, di Chris Haughton.

Che altro dire se non …buone letture!

L’equipe del Centro per le famiglie