Eccoci con una piccola intervista alle nostre super volontarie!

Ciao, come ti chiami?

  • A. Ciao, sono Adriana e vivo qui in Sardagna
  • M. Io invece sono Marisa, anche io del paese.

Da quanto tempo conosci Villa Rizzi e la Comunità Murialdo TAA?

  • A. Conosco Villa Rizzi da molti anni, credo quasi 10, ma la frequento da non molto.
  • M. Io conosco Villa Rizzi da 3 anni.

Quali sono i tuoi ruoli e compiti come volontaria?

  • A. Mi metto a disposizione per qualsiasi attività possa essere utile.
  • M. Io mi occupo invece di tutte le attività relative al cucito, che è anche una mia passione.

Cosa significa per te sostenere i ragazzi e le ragazze di Villa Rizzi?

  • A. Per me relazionarmi con i ragazzi di Villa Rizzi è veramente un arricchimento personale. Sono veramente loro che danno qualcosa a me, aprendosi e condividendo le loro fragilità.  
  • M. Per me è una grande soddisfazione perchè vedo che sono molto contenti e si mettono in gioco in diverse attività.

Un ricordo particolare che ti porti nel cuore?

  • A. Non ne ho uno in particolare: sono davvero tanti e tutti molto belli!
  • M. Mi viene in mente quella volta che ho insegnato a cucire a S., un ragazzo che non aveva mai provato prima. È stato bello vederlo entusiasta e impegnato nell’apprendere qualcosa di nuovo. In ogni caso, per me l’emozione più grande è arrivare a Villa Rizzi e vedere i ragazzi contenti di incontrarmi e di collaborare insieme.

Un’ultima domanda… come è cambiato il volontariato a causa del Covid 19?

  • A. È stato rivoluzionato totalmente e tristemente…
  • M. Mi dispiace veramente tanto essere distante dal gruppo dei ragazzi.

Grazie di cuore per quello che avete fatto, fate e che farete!

L’equipe di Villa Rizzi