Al nostro centro diurno l’Arca di Storo in queste ultime settimane abbiamo affrontato il tema delle emozioni.

Non è sempre facile esprimere ciò che proviamo!

B. ha iniziato la scuola media e ha deciso di condividere con noi la sua testimonianza.

Prima di arrivare alle medie provavo una sensazione di paura.

Paura che tutto andasse male, perché stavo per cominciare una nuova avventura.

Il primo giorno di scuola ho visto tanta gente e ho provato un sacco di emozioni, tutte molto diverse tra loro: calma, paura, gioia, curiosità e un po’ di felicità.

Mi sentivo un po’ spaesata perché tutto era nuovo e mi sentivo piccola. Tutti erano più grandi di me.

Mi sono fatta un sacco di domande: come sarà la scuola? Sarà difficile come tutti dicono? Saranno severi i professori? E i miei compagni?

Con il passare dei giorni mi sono tranquillizzata. La paura ha lasciato spazio alla sicurezza e alla tranquillità.

Mi sono accorta fin da subito che l’impegno richiesto era diverso: molti più compiti e studio. 

Ma ho capito che se si studia con costanza non è poi così difficile come tutti dicono.

Anche il centro diurno, nel suo piccolo, mi ha aiutato per comprendere meglio anche a livello organizzativo come sarebbe stata la scuola media.

Mi sono sentita supportata nei compiti, nell’organizzazione della cartella che è sempre pesantissima e così è diventato tutto più semplice e organizzato

Al centro mi sento libera di parlare di quello che mi succede a scuola. Trovo sempre qualcuno con cui confidarmi e che mi consiglia per trovare una soluzione.”



Concludiamo con un motto che è ciò che B. si augura per il suo percorso:
“Non ti arrendere, ce la puoi fare: ogni sconfitta ha tanto da insegnare.
Sii coraggioso, va oltre la paura: quel che è difficile è ciò di cui ti devi prender cura!”

L’equipe del centro diurno l’Arca