L’autunno è ormai arrivato, ma oggi vogliamo tornare indietro nel tempo per raccontarvi un’attività estiva per noi speciale.

Tra tutte le attività che abbiamo fatto al centro durante l’estate, una delle più creative e soddisfacenti è stata …

…la creazione di una pista delle macchinine!

Eh già, perché sono davvero splendide le piste con l’elettricità, in cui le macchinine sfrecciano velocemente. Dove si fanno addirittura le gare con il cronometro.

Ma chi ne ne avuta una lo sa bene. Purtroppo queste piste hanno spesso vita breve. E così è stato anche per la nostra super pista con le macchine elettriche!

Abbiamo costruito il percorso, attaccato la corrente … ma niente. Tutto è rimasto immobile e silenzioso.

I ragazzi si sono subito improvvisati meccanici. Abbiamo provato di tutto, ma niente da fare.

Dopo lo sconforto iniziale, l’idea:

Perché non trasformare quel vecchio pallet che abbiamo in ufficio in una nuova pista?

Ogni minore ha la sua idea. Parte così un “processo creativo”!

Gli ingegneri sono tanti, le idee diverse, il materiale è quello che è.

Qualche delusione, qualche discussione, ma lavoriamo per un obiettivo comune e piano piano la squadra si assesta e si mette all’opera!

Colorare tutta la base. Aggiungere dossi e depressioni. Creare tunnel, rampe di lancio e parcheggi. Provare la pista con le macchinine. Modificare e riassestare!

Ecco l’opera conclusa! Foto di rito e via … a giocare tutti insieme!

Per giorni è stata la novità al centro. La squadra di lavoro l’ha presentata a tutti, con grande orgoglio e soddisfazione.

Un pallet, alcuni rotoli di cartone, dei bicchieri, cous cous per la strada sterrata, una vecchia mensolina come parcheggio.

Il valore aggiunto? La creatività e il lavoro di squadra che hanno fatto nascere qualcosa di impensabile, un gioco incredibile!

L’equipe del centro diurno Il Cortile di Rovereto